Home
Contatti e Link
Ordina
Informazioni generali
Informazioni sulle sostanze
     
Sostanza
La ketamina (cloridrato di ketamina) è un narcotico che fa parte del gruppo degli anestetici dissociativi.
Aspetto: liquida in soluzione o in polvere cristallina bianca.
Modalità di consumo: la ketamina è sniffata, ingerita o iniettata (iniezioni intramuscolari o intravenose).
Dosaggi: 50200 mg sniffata, 250400 mg ingerita, 70150 mg in iniezione intramuscolare.
Effetti
La ketamina può provocare una dissoluzione parziale dell'ambiente circostante, delle sensazioni fisiche e dei pensieri. La percezione del tempo e dello spazio cambia tanto da avere l'impressione di lievitare. A dosaggi elevati, si avverte una sensazione di distacco corporeo e d'immedesimazione con l'ambiente circostante. Dopo il trip: vertigini, il ricordo dell'esperienza è solo parzialmente percepibile (vuoti di memoria).
Inizio degli effetti: se sniffata, dopo 25 min; se ingerita, dopo 1520 min; se iniettata dopo circa 25 min.
Durata degli effetti: a seconda della dose e della modalità di consumo, tra 30 minuti e le 3 ore.
Rischi ed effetti collaterali
Le capacità motorie e di comunicazione possono essere fortemente ridotte. Parziale o completa insensibilità al dolore, mancanza di
coordinamento, mobilità ridotta, soppressione dell'appetito, nausea, vomito, movimenti muscolari scoordinati, vertigini, aumento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna. A dosaggi elevati: rigidità muscolare, paralisi, insensibilità al dolore. A dosi molto elevate: convulsioni e coma. La ketamina provoca un sovraccarico del sistema cardiocircolatorio. Un viaggio di ketamina può essere psicologicamente stressante. Molti consumatori parlano di esperienze di «quasimorte», allucinazioni, «visione a tunnel», blackout (K-Hole) e vuoti di memoria. In caso di uso frequente, si sviluppa una certa assuefazione.
Rischi a lungo termine: la ketamina può portare ad una dipendenza, con sintomi prevalentemente psichici. Il consumo cronico favorisce l'insorgere di stati d'ansia e depressione. Si pensa che la ketamina, anche in minime quantità, possa portare a dei malfunzionamenti di quelle aree cerebrali che regolano la memoria, l'apprendimento e la percezione. Maggiori sono le quantità consumate e la frequenza del consumo, maggiori sono i danni.
Safer Use
• La ketamina non è una droga ricreativa! Non prendere ketamina da solo e fallo solo in un ambiente familiare e confortevole. Dopo il trip, prenditi tutto il tempo necessario per recuperare.
• Sii prudente con i dosaggi.
• Leggere variazioni di dosaggio possono provocare significative variazioni degli effetti. È quindi difficile stabilire il dosaggio tollerato.
• Fai regolarmente delle pause durante le quali non consumi.
• Il rischio di sovradosaggio è elevato, hai bisogno di un posto in cui poterti sedere o stendere in caso di caduta o di svenimento.
• Ricorda che, sotto ketamina, sei insensibile al dolore. Puoi ferirti senza accorgertene.
• Non prendere ketamina a stomaco pieno.
• Rinuncia al policonsumo! In combinazione con alcol, benzodiazepine, oppiacei, c'è il rischio di arresto respiratorio! In combinazione con «upper» (la cocaina, per esempio) la ketamina provoca l'innalzamento della pressione sanguigna, aumento del ritmo cardiaco e difficoltà respiratorie.
• Prenditi delle pause durante le quali non consumi.
• Le persone che soffrono di problemi cardiovascolari, di ipertensione o di glaucoma dovrebbero evitare il consumo di ketamina!
Policonsumo
2C-B • 2C-I
Alcol
Canapa
Cocaina
DMT
DOM • DOI • DOB
Ecstasy
Efedrina • Caffeina
Eroina
Gaz esilarante • Popper
GHB • GBL
Ketamina
LSD
MDA • MDEA • MBDB
Medicamenti
Mescalina
Metamfetamina
Metcatinone
Psilocibina
Research Chemicals
Droghe solanacee
Speed
Tabacco (Nicotina)
Spacciate per ...
Sex, Drugs and Risks
Cosa fare in caso
di problemi?